Gastroenteriti del vitello: buone pratiche di biosicurezza

Gli agenti microbici manifestano la loro patogenicità modulandola in funzione del realizzarsi di fattori favorenti e scatenanti.

I vitelli deboli sono da aiutare.
La temperatura può essere normale, elevata o bassa a seguito di grave disidratazione.
La sintomatologia principale è la disidratazione conseguente alla perdita di liquidi ed elettroliti (secchezza della cute, infossamento dei bulbi oculari, decubito laterali ed acidosi metabolica).
La respirazione è frequente e profonda (anche in assenza di patologie polmonari).
È importante, soprattutto ai fini di instaurare un corretto intervento terapeutico veterinario, mantenere reidratato il vitello.

I 3 pilastri della biosicurezza

RESISTENZA

ISOLAMENTO

SANIFICAZIONE

  • Gestione colostro
  • Piano vaccinale
  • Stress ambientale e gestionale
  • Posizione vitellaia
  • Separare malati
  • Veicoli
  • Animali selvatici
  • Igiene personale
  • Pulizia box
  • Pulizia e igiene secchi e tettarelle

Chiedi maggiori informazioni ai nostri esperti

 

No (valid) ClickDimensions url selected